Cena Medievale Medioevo a Valvasone - Foto © Ferdi Terrazzani

Il favoloso Banchetto dei vizi della Gola e delle virtù del Gusto

«Smarrita nelle voluttà, non aveva che il piacere come regola di vita»

La fiabesca cena medievale al chiostro dell'ex convento dei Frati Servi di Maria

Non può esserci festa senza un banchetto! Per questo nei tre giorni della rievocazione storica è cura del Conte di Valvasone organizzare per la sera del sabato un grande ricevimento di nobili suoi parenti e amici e, udite udite, di pochi, fortunati visitatori!

Il banchetto dei vizi della Gola e delle virtù del Gusto è dedicato al tema della XXVII edizione di Medioevo a Valvasone: la lotta dell’anima tra la retta via e quella licenziosa.

L’alternanza tra peccati di Gola e trionfi di Gusto, il loro dialogo e il loro confronto, sono i principali ispiratori del banchetto. Lungo le sette portate si dipana però tutta la battaglia tra Vizi e Virtù narrata dal testo di riferimento di questa edizione (la Psychomachia di Prudenzio).

Piatto dopo piatto vediamo così confrontarsi e scontrarsi Sobrietà e Lussuria, Umiltà e Superbia, Carità e Avarizia, Pazienza e Ira, Fede e Idolatria, Pudicizia e Libido, Concordia e Discordia.

A ospitare la magnifica tavolata sarà il bellissimo chiostro dell’ex Convento dei Frati Servi di Maria, per l’occasione ornato a festa e illuminato dalla calda luce di centinaia di candele.

Già dal pomeriggio, il chiostro antico sarà un brulicare di inservienti indaffarati, un concerto di stoviglie e arredi per le tavole, un fiorire di decori e candele. I mille profumi delle pietanze medievali sul fuoco invaderanno l’aria e metteranno alla prova la tua acquolina… Ma si dovrà attendere il calar del sole e l’annuncio ufficiale dell’araldo per sedere al tavolo del Conte e gustare con lui la succulenta cena medievale.

Sette portate, sette piatti medievali bagnati da fiumi di buon vino e accompagnati da spettacoli d’arte medievale, tra duelli di spada, mangiatori di fuoco, musici, tamburi e bandiere, numeri di acrobazia, mimi e comicità medievale. Nobili, inservienti, musici e giullari, in abiti medievali ricreeranno l’atmosfera di un vero banchetto medievale, intrattenendo e servendo gli ospiti fino a tarda sera.

Ecco il menù:

MENSA PRIMA
Fructi settembrini con acqua de petali de rosa, et fructi rossi, addolcito con miele
(Frutta all’acqua di rose e frutti rossi)

MENSA SECONDA
Boccon de petonciana et caseo, et pan fritto con un ripieno de carne de pollo et aromi de l’erbario
(Boccone di petonciana e cacio, pane dorato con farcia di pollo ed erbe)

MENSA TERZA
Ciotola de pane riempita con macaroni, con funghi et salsicce
(Pasta bruna con funghi e salsiccia in ciotola di pane)

MENSA QUARTA
Sopa de ortaggi et zucca
(Zuppa di campo)

MENSA QUINTA
Varietà de caseo pecorino, addolcito da miele con gherigli di noce
(Cacio di pecora fresco e stagionato, con miele alle noci)

MENSA SESTA
Costole di cinghiale con varietà di cavoli diversamente conditi
(Costato di cinghiale con cavoli crudi)

MENSA SETTIMA
Biscottini de farine varie et de vari sapori per chiudere il banchetto
(Delicatezze in bianco e dolci bruni)

BEVANDE
Il tutto annaffiato da vino rosso et bianco pe’ goduriosi, et acqua per li assetati.
(Vino rosso e bianco, acqua di fonte)
*** Il caffè nel XIV sec. non si era ancora diffuso nelle nostre zone, ci scusiamo, ma siamo impotenti davanti alla storia.***

E al termine? Potrai andare ben sazio a zonzo per una Valvasone assonnata, sicuro dei cavalieri che vegliano sul borgo, e a bere un ultimo bicchiere in una delle nostre taverne. Chissà, magari incontrerai lì il Conte...

Vuoi prendere parte al banchetto? La cena medievale è un evento esclusivo e a numero chiuso!
Ma fortunatamente per te il Conte riserva un po’ di posti per i visitatori che acquisteranno il tanto agognato diritto di sedere alla sua tavola...

QUOTA PARTECIPAZIONE
€ 40 Euro a persona

LA QUOTA COMPRENDE
entrata al Chiostro, cena e bevande

BIGLIETTI
I biglietti si acquistano ESCLUSIVAMENTE in prevendita nelle seguenti modalità

• online, compilando il modulo e procedendo al pagamento con carta di credito e paypal (prenotazione immediata) o bonifico (prenotazione solo al ricevimento della quietanza)

• nei punti vendita:
- Cartoleria Romano, Piazza Libertà - Valvasone Arzene
- Ufficio I.A.T., Piazza Mercato 2 - Valvasone Arzene

INFORMAZIONI
Per qualsiasi informazione o richiesta sulle modalità di acquisto, vi preghiamo di contattare
 Giulia +39 345 0867343.
Per informazioni generali sulla manifestazione, è attivo il numero +39 346 6200406.

CONDIZIONI DELLA CENA

• Il banchetto ha un menù fisso, elaborato su basi storiche per l'occasione, non è prevista alcuna variazione. Se sei intollerante o allergico o non puoi mangiare specifiche pietanze, valuta con attenzione la tua prenotazione.

• Le tavole del Banchetto saranno apparecchiate per 8 persone. Se il numero di posti prenotati è minore, la tavola sarà divisa con altri commensali. Se il numero di posti prenotati è maggiore, i commensali saranno divisi in più tavoli.

• I tuoi dati saranno trattati solo per il perfezionamento della prenotazione.

Prenota il tuo posto alla tavola del Conte e paga subito

Prenota on-line tramite carta di credito o PayPal. Verrai indirizzato su un sito sicuro per effettuare prenotazione e pagamento.

Richiedi il tuo posto alla tavola del Conte e invia il bonifico

Prenota on-line tramite bonifico. Verrai indirizzato su un sito sicuro per effettuare la richiesta di prenotazione.