L’impagliatore

Protetto dal sole, sotto il suo capanno, l’impagliatore attorciglia il palustre vegetale fino a formare, via via, una prolungata cordicella con la quale intreccerà, con apposite trame, lo scheletro ligneo di panchetti e sedie del XIV secolo. Il lavoro è frenetico, per non far perdere la giusta umidità al prodotto, mantenendo le corrette tensioni delle cordicelle. Le tipologie di intreccio sono varie e sono possibili diversi abbinamenti dei filamenti vegetali, per ottenere vari prodotti.