Info sulla rievocazione

La rievocazione storica Medioevo a Valvasone è uno tra gli eventi più attesi della fine estate friulana. La ricostruzione storica, non una semplice sfilata in abiti medioevali, è forse la più famosa e curata manifestazione del genere. Descrivere tutto ciò che avviene durante queste tre giornate a Valvasone, non è difficile… è impossibile!

Innanzitutto ciò che contraddistingue Medioevo a Valvasone è l’attenzione maniacale al particolare in coerenza con studi di ricostruzione filologicamente corretta di abiti, ambientazioni, suoni e modi: nel giro di pochi secondi chi varca le porte di Valvasone entrerà nel Medioevo, in una giornata di festa. Di notte l’illuminazione a fuoco, il ritmato passo delle guardie che vegliano sui giorni di festa e qualche damigella “scostumata” che t’invita ad intrattenerti con lei magari dopo aver sorseggiato del sidro… sono momenti unici. Di giorno, il borgo imbandierato a festa ti accoglie per scoprire la magia del mercato e il lavoro (vero) degli artigiani che fan apprezzar l’arte del saper fare con le mani: sono momenti non solo di svago ma di pura didattica e non solo per i più piccini.

Una differenza rispetto tutte le altre rievocazioni storiche? Lo sviluppo annuale di un tema… non c’è una sfilata a Valvasone ma un vero e proprio teatro a cielo aperto. Ogni anno è messa in scena una sacra rappresentazione (solo per ricordare la Genesi, l’Apocalisse, la vita e i miracoli di San Francesco d’Assisi, San Giorgio e il Drago…).

Il sabato sera poi un altro momento imperdibile: la fiabesca cena medioevale. In un luogo unico, il chiostro di un convento completamente illuminato a fuoco, si potranno degustare sette pietanze dai sapori ricchi e forti assistendo agli spettacoli che il conte di Valvasone ha deciso di riservare ai suoi più intimi ospiti (280 sono i coperti e i talloncini stanno per esaurirsi… come ogni anno). È una delle ciliegine sulla torta di Medioevo a Valvasone.

E le taberne? Certo anche le taberne sono uno spettacolo nello spettacolo perché oltre a essere allestiti con cura per ciascuna si trova una pietanza particolare d’ispirazione medioevale (dal cervo al cinghiale, dal nucato al vin speziato…).