MEDIOEVO 2015

FESTUM BACULI

(LA FESTA DELLO SCETTRO)

Piegh_2 ante_Programma_15_WEB

GRUP ARTISTIC FURLAN
MEDIOEVO A VALVASONE
__________________________________________________

Ritorna uno degli appuntamenti più attesi nel panorama regionale delle manifestazioni. Stiamo parlando del Medioevo a Valvasone, organizzato dal Grup Artistic Furlan. Il conto alla rovescia è iniziato: la XXIII. edizione si terrà dall’11 al 13 settembre, e coinvolgerà l’intero borgo medioevale. Titolo della rievocazione di quest’anno è “Festum Baculi” (La festa dello scettro).

Il tema
Lo spunto per il tema di questa edizione è stato preso dall’affresco tardo trecentesco presente nel castello di Valvasone che raffigura un asino seduto su un trono cinto di un mantello e un lupo. “Immagine – prende la parola il regista della rappresentazione, Luca Altavilla – che similmente a quelle presenti nelle chiese di Parma e di Aulnay-sous-Bois (Francia), rappresenta una scena che si può ricondurre alla Festa dei Folli. Il titolo di questa edizione (Festum Baculi) si rifà dunque al bastone che teneva in mano colui che “dirigeva” la Festa dei Folli, che nasce come una versione ironica della celebrazione liturgica che si sviluppa fino a diventare una vera e propria festa con tanto di danze, musica e rappresentazioni”.

La rappresentazione storica
“Da non perdere, inoltre – prosegue il presidente del Grup Artistic Furlan, Mauro Biasutto -, il castello di Valvasone che sarà animato per l’occasione con diverse proposte a partire dalla collaborazione con la Scuola italiana amanuensi (Scriptorium Foroiuliense) che proporrà dimostrazioni di scrittura medioevale e molto altro. E poi sarà proposta una mostre sull’araldica e un’esposizione di antichi strumenti musicali, mentre il teatrino ospiterà una data della XVI Rassegna di Musica Antica, diretta da Paolo Cecere”.

Battle_Fronte

Battle of the Nations
La Battaglia delle Nazioni o Battle of the Nations è una delle novità più attese di quest’anno della rievocazione storica. Una “disciplina” sportiva poco nota e non così diffusa in Italia come invece da altre parte del Nord Europa. Come lo stesso nome fa intendere, si tratta della rappresentazione degli scontri sul campo di battaglia di cavalieri vestiti da un’armatura completa, che protegga quindi tutti gli organi vitali nonché le articolazioni del corpo. Il periodo storico ammesso per regolamento va dal XIII al XVII secolo. Riguardo alle armi c’è una regolamentazione precisa con pesi e misure: sono ammesse spade corte e lunghe, falcioni, asce, mazze, bardiche ed azze, tutte ovviamente senza filo sulla lama e con punte arrotondate. Si parte sabato 12 settembre con l’allestimento dell’accampamento in Brolo (presso ex convento) e sarà l’occasione per gli spettatori per vedere da vicino un accampamento medioevale e come si viveva l’atmosfera prima della battaglia. L’evento atteso è per domenica 13 settembre, a partire dal mattino, quando inizieranno gli scontri tra i cavalieri (proseguiranno per tutto il giorno). Saranno proposti singoli duelli, scontri tra diverse fazioni e la battaglia finale che è quella che più si avvicina a una battaglia medioevale.

Battle_Retro

Tradizioni
Durante i tre giorni sarà ricreata l’atmosfera medioevale e il borgo sarà illuminato da centinaia di torce e caratterizzato dagli allestimenti e da numerose ambientazioni. Imperdibile la Fiabesca Cena Medioevale che si terrà sotto al chiostro dell’ex convento dei Frati Servi di Maria (prenotazioni aperte: contattare il numero 345.0867343, mail: cenamedioevale@gmail.com). La domenica invece sarà caratterizzata dalla Fiera Medioevale e dalla presenza di tanti artigiani. A fare da sfondo ci penseranno le tabernae, luoghi dove passare qualche ora in ozio, lasciando fuori il tram tram quotidiano e con la possibilità di assaggiare pietanze di ispirazione medioevale.

Antichi mestieri
Anche nell’edizione 2015 della manifestazione, saranno riproposti gli antichi mestieri. Tra le iniziative più apprezzate la collocazione di un grande maglio che sarà azionato dalla forza dell’acqua. Come evidenziato dal presidente del sodalizio, “l’associazione Grup Artistic Fulan ha investito tempo e risorse nel dare risalto all’antico ruolo centrale che ricopriva la roggia dei Mulini nell’economia locale, fonte di sostentamento del vivere quotidiano per uomini e le donne che vivevano nell’Età di Mezzo. Un ruolo che il sodalizio presenterà ai visitatori riproponendo alcuni dei mestieri oggi avvolti nelle nebbie del tempo, ma che in passato era colonne portanti del vivere della comunità”.

Cena medioevale
In un’atmosfera unica del borgo che sarà illuminato con centinaia di torce e caratterizzato da allestimenti e numerose ambientazioni, un appuntamento imperdibile è la Fiabesca Cena Medioevale che si terrà sotto il chiostro dell’ex convento dei Frati Servi di Maria.

Di seguito le portate del menu:

Fructa in linfa de rosa

Frutta all’acqua di rose

Acetaria de verzura, legume et porco fumigato

Insalata di verdure legumi e speck

Butirrosa de cocuzza et granaglia in cundimento

Crema di zucca, sesamo e aromi

Ravignuoli a lo pecto d’anitrella cundita

Raviolo al petto d’anatra aromatizzata

Cacio cum intingolo de fico et papone

Formaggio con salsa di melone e fichi

Ganascia de vitella cum poma confectata

et

Garbuglio de grano saracino, carne, cacio et boletus

Guanciale di vitellone con mele caramellate

e

pasticcio di grano saraceno, carni, funghi e formaggio

Dulci et vinum spectiato

Dolci e vino speziato

Per prenotazioni contattare il numero 345.0867343, mail: cenamedioevale@gmail.com.

Fiera medioevale
Domenica 13 settembre, come da tradizione, la rievocazione inizierà alle 10 del mattino e proseguirà per tutto il giorno con un ricco programma di eventi. Tra le attrazioni più apprezzate dal pubblico c’è la Fiera medioevale, animata da numerosi artigiani che mostreranno ai visitatori come si viveva e come si fabbricavano oggetti, come ci si procacciava da mangiare, si facevano indumenti, si scriveva e molto altro nell’Età di Mezzo. A fare da sfondo ci penseranno come sempre le tabernae, luoghi dove passare qualche ora in ozio, lasciando fuori il tram tram quotidiano e con la possibilità di assaggiare pietanze di ispirazione medioevale.

Lo scriptorium
Il Grup Artistic Furlan in collaborazione con la Scuola italiana amanuensi (Scriptorium Foroiuliense) di Ragogna (Udine) diretta dal maestro Roberto Giurano, in collaborazione con il Museo della carta e della Filigrana di Fabriano (Ancona), realtà inserite nella lista del patrimonio dell’Unesco, nella tre giorni della manifestazione proporranno delle dimostrazioni di scrittura medioevale e come si realizzano le carte fatte a mano e in filigrana. Non solo: si spiegheranno come al tempo si rilegavano i libri, come si facevano gli inchiostri e come si creavano le penne d’oca da scrittura e i calami. Il tutto realizzato con tecniche e modi medievali e naturali e anche l’arredamento e le attrezzature riprenderanno i manufatti usati nel periodo medievale. Durante le dimostrazioni a cura di maestri amanuensi, legatori e cartulari, si spiegheremmo dunque i vari procedimenti e sarà coinvolto il pubblico che potrà portare via con sé un piccolo ricordo dell’esperienza. L’evento sarà proposto in castello dove sarà creato un percorso guidato (massimo gruppi da 25 persone).

Rassegna di musica antica
Sempre durante il Medioevo a Valvasone, si terrà la XVI Rassegna di Musica Antica, in collaborazione con il Festival della Musica Cortese. Diretta da Paolo Cecere, la rassegna musicale valvasonese presenta quest’anno un interessante programma che coinvolgerà la Chiesetta dei Ss. Pietro e Paolo nella serata di sabato 12 settembre e la domenica 13 settembre nell’antico teatrino del castello di Valvasone.

Sostenitori
Un “grazie” particolare da parte del Grup Artistic Furlan va ai tantissimi volontari che fanno parte del tessuto associazionistico locale e non solo, e alle istituzioni come la Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo Fvg, la Provincia di Pordenone, il Comune di Valvasone Arzene. Per quanto riguarda gli sponsor privati, gli organizzatori ringraziano per il sostegno Friulovest Banca, I Magredi, Ambiente Servizi, Gruppo Carni Friulane, Salumificio Pantarotto, Bft Burzoni, Cospalat, Cofiloc, Autofficina Iop, Reale Mutua, Edil Leca, Comel, Autonord Fioretto, La Becjarie, di.Cart, Farmacia Sandra Bono, Eredi Querin, Pavan e Chiarcossi.

Informazioni
Sul sito dell’associazione (www.medioevoavalvasone.it) si potranno trovare tutte le informazioni utili (news, immagini, come aderire e molto altro. E’ inoltre attivo il numero per le informazioni generali 346.6200406.