MEDIOEVO 2016

“IL MILIONE”
di MARCO POLO

“….e si vi dico che tra tutti gli signori del Mondo non hanno ricchezza quanta ha e il Gran Cane solo….”

Piegh_2 ante_Programma_15_WEB

GRUP ARTISTIC FURLAN
MEDIOEVO A VALVASONE
_________________________________________________

Il tema
“…come ogni anno, il medioevo a Valvasone torna a far parlare di se, dal 9 al 11 settembre ci si immergerà in un’atmosfera unica e affascinante che riempirà il suggestivo borgo. Tutto comincia a prendere forma per questa XXIV edizione, dedicata a Marco Polo.
Si vuole raccontare il suo viaggio in Asia fatto insieme al padre e allo zio, mercanti di stoffe decidono di solcare i mari partendo da Venezia e raggiungere la Cina dove rimangono per ben 17 anni onorati e investiti di cariche governative.
Nel 1298 Marco venne fatto prigioniero mentre era a bordo di una delle 90 navi; ed è proprio in cella che incontra Rustichello da Pisa a cui racconta il suo viaggio,……ed ecco che egli decide di pubblicare
“Il Milione”.

Tradizioni
Durante i tre giorni sarà ricreata l’atmosfera medioevale e il borgo sarà illuminato da centinaia di torce e caratterizzato dagli allestimenti e da numerose ambientazioni. Imperdibile la Fiabesca Cena Medioevale che si terrà sotto al chiostro dell’ex convento dei Frati Servi di Maria (prenotazioni aperte: contattare il numero 345.0867343, mail: cenamedioevale@gmail.com). La domenica invece sarà caratterizzata dalla Fiera Medioevale e dalla presenza di tanti artigiani. A fare da sfondo ci penseranno le tabernae, luoghi dove passare qualche ora in ozio, lasciando fuori il tram tram quotidiano e con la possibilità di assaggiare pietanze di ispirazione medioevale.

Antichi mestieri
Anche nell’edizione 2016 della manifestazione, saranno riproposti gli antichi mestieri. Tra le iniziative più apprezzate la collocazione di un grande maglio che sarà azionato dalla forza dell’acqua. Come evidenziato dal presidente del sodalizio, “l’associazione Grup Artistic Fulan ha investito tempo e risorse nel dare risalto all’antico ruolo centrale che ricopriva la roggia dei Mulini nell’economia locale, fonte di sostentamento del vivere quotidiano per uomini e le donne che vivevano nell’Età di Mezzo. Un ruolo che il sodalizio presenterà ai visitatori riproponendo alcuni dei mestieri oggi avvolti nelle nebbie del tempo, ma che in passato era colonne portanti del vivere della comunità”.

Cena medioevale
In un’atmosfera unica del borgo che sarà illuminato con centinaia di torce e caratterizzato da allestimenti e numerose ambientazioni, un appuntamento imperdibile è la Fiabesca Cena Medioevale che si terrà sotto il chiostro dell’ex convento dei Frati Servi di Maria.

Di seguito le portate del menu:

Frutta all’acqua di rose

Variegato di riso con carne, verdure e spezie

 

Pasta di grano saraceno con funghi, speck e formaggio

 

Zuppa di legumi

 

Formaggi freschi e stagionati con salsa d’uva e salsa d’Oriente

 

Spiedo di carne con pere caramellate e verdure in agrodolce

 

Torte veneziane e biscotti del milione

 

Per prenotazioni contattare il numero 345.0867343, mail: cenamedioevale@gmail.com.

Fiera medioevale
Domenica 11 settembre, come da tradizione, la rievocazione inizierà alle 10 del mattino e proseguirà per tutto il giorno con un ricco programma di eventi. Tra le attrazioni più apprezzate dal pubblico c’è la Fiera medioevale, animata da numerosi artigiani che mostreranno ai visitatori come si viveva e come si fabbricavano oggetti, come ci si procacciava da mangiare, si facevano indumenti, si scriveva e molto altro nell’Età di Mezzo. A fare da sfondo ci penseranno come sempre le tabernae, luoghi dove passare qualche ora in ozio, lasciando fuori il tram tram quotidiano e con la possibilità di assaggiare pietanze di ispirazione medioevale.

Lo scriptorium
Il Grup Artistic Furlan in collaborazione con la Scuola italiana amanuensi (Scriptorium Foroiuliense) di Ragogna (Udine) diretta dal maestro Roberto Giurano, in collaborazione con il Museo della carta e della Filigrana di Fabriano (Ancona), realtà inserite nella lista del patrimonio dell’Unesco, nella tre giorni della manifestazione proporranno delle dimostrazioni di scrittura medioevale e come si realizzano le carte fatte a mano e in filigrana. Non solo: si spiegheranno come al tempo si rilegavano i libri, come si facevano gli inchiostri e come si creavano le penne d’oca da scrittura e i calami. Il tutto realizzato con tecniche e modi medievali e naturali e anche l’arredamento e le attrezzature riprenderanno i manufatti usati nel periodo medievale. Durante le dimostrazioni a cura di maestri amanuensi, legatori e cartulari, si spiegheremmo dunque i vari procedimenti e sarà coinvolto il pubblico che potrà portare via con sé un piccolo ricordo dell’esperienza. L’evento sarà proposto in castello dove sarà creato un percorso guidato (massimo gruppi da 25 persone).

Sostenitori
Un “grazie” particolare da parte del Grup Artistic Furlan va ai tantissimi volontari che fanno parte del tessuto associazionistico locale e non solo, e alle istituzioni come la Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo Fvg, la Provincia di Pordenone, il Comune di Valvasone Arzene. Per quanto riguarda gli sponsor privati, gli organizzatori ringraziano per il sostegno Friulovest Banca, I Magredi, Ambiente Servizi, Gruppo Carni Friulane, Salumificio Pantarotto, Bft Burzoni, Cospalat, Cofiloc, Autofficina Iop, Reale Mutua, Edil Leca, Comel, Autonord Fioretto, La Becjarie, di.Cart, Farmacia Sandra Bono, Eredi Querin, Pavan e Chiarcossi.

Informazioni
Sul sito dell’associazione (www.medioevoavalvasone.it) si potranno trovare tutte le informazioni utili (news, immagini, come aderire e molto altro. E’ inoltre attivo il numero per le informazioni generali 346.6200406.